Loading...

martedì 11 maggio 2010

Gradirà l'Eterno......


Mich.6-7/8

"Gradirà l'Eterno migliaia di montoni o miriadi di rivi d'olio?
Darò il mio primogenito per la mia trasgressione,il frutto delle mie viscere
per il peccato della mia anima?

O uomo,egli ti ha fatto conoscere ciò che è bene;e che chiede da te l'Eterno,
se non praticare la giustizia,amare la clemenza e camminare umilmente col
tuo Dio?"

Perché tutti quanti pensiamo di fare enormi sacrifici per far dimenticare le nostre colpe,il sacrificio delle primizie del nostro lavoro,del nostro ingegno,o addirittura il sacrificio della nostra vita,o dei nostri cari.Perché non pensiamo mai che basta perseguire la giustizia,la tolleranza,la legge dell'amore,perché mille nostre colpe vengano dimenticate,perché non pensiamo mai ad abbandonarci al nostro Dio e credere fermamente in lui?
Dalle parole del profeta Michea,si può arguire che ai suoi tempi si arrivasse ancora all'orrore di sacrifici umani per arrivare a riappacificarsi con Dio,ma in quale divinità mostruosa credevano,eppure più volte aveva loro detto di non volere sacrifici,ma preghiere e cuori giusti e clementi,cuori pieni d'amore.

Nessun commento:

Posta un commento